Fibra ottica e impianto antifurto

combinatore pstn

Prima di affrontare la tematica delle correlazioni tra impianto telefonico e antifurto, occorre scrivere un po’ di teoria e fornire qualche definizione, tenendo fin d’ora a mente che non esiste la soluzione perfetta per impedire intrusioni in casa. 

L’impianto antifurto si rende possibile grazie all’installazione di un combinatore che è un apparecchio che comunica al proprietario del sistema antifurto il tentativo di intrusione nel momento in cui i sensori antifurto rilevano presenze indesiderate. La centralina di allarme fa squillare le sirene ed il combinatore invia la comunicazione ai numeri telefonici memorizzati nel combinatore.

I combinatori che si interfacciano e usano direttamente la linea telefonica possono essere di due tipi:

  • combinatore telefonico tradizionale (PSTN) che viene collegato alla linea fissa analogica di casa 
  • mobile (GSM) che fa uso di una sim per comunicare

La relazione tra combinatore PSTN e Fibra ottica è tecnicamente impossibile oppure non garantita. Qualora si possa scoprire la compatibilità tra i proprio apparati, in caso di linea in fibra, basterebbe interrompere l’alimentazione elettrica in casa per disabilitare il combinatore in quanto, come noto, in caso di mancanza di corrente, il router essendo alimentato dalla linea elettrica di casa, non sarebbe in grado di funzionare col sistema di allarme in quanto non riuscirebbe ad inviare la notifica ai proprietari dell’antifurto. Per tutti questi motivi, si sconsiglia in caso di router per fibra ottica l’utilizzo di combinatori telefonici di tipo PSTN.

⇩⇩ Ricordati di supportare il mio lavoro⇩⇩
►Acquista qualcosa di utile da Amazon https://goo.gl/GFGTE1
Kindle Unlimited https://goo.gl/BMC3E2
Prime Video https://goo.gl/mDeKC9
Amazon Music https://goo.gl/KAoLwz
Amazon business https://goo.gl/CHUQWN
Amazon Prime
https://goo.gl/7xsyGv
►Vai nella home di www.connesso.info e fai una donazione sicura via PayPal

Una soluzione potrebbe consistere  nell’individuare  la presa con la linea principale e connetterci il modem sulla porta VDSL. Successivamente, comperando un’altra presa RJ11 si connettere l’impianto di casa doc’è connesso l’allarme e, tramite un normale cavo RJ11 si può collegare questa ultima presa RJ11 alla porta VOIP del modem.

In caso di impianto in fibra ottica, dunque, la soluzione sembrerebbe quella di possedere un combinatore GSM direttamente collegato alla centrale di allarme con alimentazione a batterie. oppure installare questo meraviglioso Terminale GSM che invia chiamate GSM su impulso PSTN! E’ in sostanza un apparecchio che trasforma una sim telefonica in una linea PSTN per collegare un telefono di casa o un cordless.

terminalegsm

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: