Commodore 64 – momento amarcord

commodore 64

Ho visto il video, che vi propongo alla fine di questo post, girovagando in Rete e mi è venuta una strizza al cuore: io non ho mai posseduto un Commodore e non vi nascondo che è stato l’oggetto dei mie desideri. All’epoca non c’erano in casa molti soldini per acquistarlo e dunque non mi restava che ammirarlo nella stanzetta di qualche mio amico.

Fu il Commodore, l’oggetto mai posseduto, che mi fece innamorare dell’informatica; proprio lui mi spinse a dire, quando ero piccolo “voglio imparare l’informatica“.

Ricordo ancora quando andavo a casa del mio amico Marco e lo vedevo, quel bel Commodore vic 20, attaccato alla TV. Mi ricordo ancora la sequenza: lui inseriva la cassetta nel mangiacassette, digitava LOAD e usciva la scritta “Press play on tape“.

Commodore 64 - press play on tape

Nella mia vita informatica ho saltato questa piattaforma e, ricordo che a 18 anni atterrai direttamente a quella della Intel 80386 sx (la versione dx costava di più). Magari ve ne parlerò in un altro post.

Del periodo Commodore ricordo anche le mille e mille partite giocate con Paolo. Ricordo che mi veniva il dolore alla mano destra a causa di tutte le ore passate col Commodore. Vinceva sempre Paolo ma mi divertivo lo stesso. Grazie a lui dovetti subito imparare che nella vita è davvero importante partecipare e non vincere; infatti mi stracciava in tutti i giochi, compreso il ping pong, le carte, il calcio, …

Ora rivedo questo video e sogno … ma non di possederlo (basterebbe acquistarlo a basso prezzo su eBay). Sono sicuro che se lo acquistassi starebbe là, buttato in un angolo e messo in secondo piano rispetto a tutti i prodotti che ho da testare. Non meriterebbe questo trattamento. Buona visione!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: