Klim Pro e KLIM Airflow+

Vi ricordate le mie vicissitudini con le temperature del mio Macbook Air? Bene, grazie qualche intervento mirato sono riuscito a domarle e adesso riesco ad essere produttivo lavorando con costanza senza particolari problemi.

L’occhio cade sempre meno sull’indicatore della temperatura anche perchè le ventole si fanno sentire sempre meno. Ovviamente questo non vale quando devo compiere task particolarmente impegnativi.

Feci ricorso agli “stand ventilanti” di KLIM e prima di procedere all’acquisto dei due prodotti (in casa abbiamo un altro ultrabook), chiesi conferma a KLIM stessa la quale mi rispose con questa bella mail che riporto integralmente. Ho solo modificato i link per l’acquisto dei due prodotti suggeriti.

La differenza sta anche qui: nella cura che le aziende riservano alla propria clientela (presente e futura).

Salve Francesco,
Sono Samuele, del Team di Supporto KLIM.Noi di KLIM offriamo diverse soluzioni per il raffreddamento, che rispondono ad esigenze diverse;
Un problema che si riscontra con tutti gli ultrabook è sicuramente legato alla dissipazione del calore, in quanto più si restringono le dimensioni e meno spazio si può dedicare all’airflow;

Nel caso del Macbook Air, si tratta di 13.3″, con appena una ventola peraltro di dimensioni ridotte (anche se rispetto ai modelli precedenti un heatsink più largo permette un trasferimento migliore di calore dalla CPU). Se inoltre ha effettuato l’upgrade ad i7, si può aspettare anche un aumento di temperatura di fianco a quello di prestazioni!

Date le dimensioni contenute del portatile, non riteniamo sia necessario utilizzare una base di dimensioni importanti, come Cyclone o Wind, in quanto gran parte del flusso generato andrebbe “sprecato” al di fuori;

L’Airflow sarebbe sicuramente un’alternativa interessante (in quanto il flusso d’aria è convogliato nella zona centrale) ma anche qui si parla di una base abbastanza voluminosa, che contrasta decisamente sia con l’estetica che con lo spessore dell’Ultrabook: Se si trova spesso a spostarsi da un ambiente all’altro col suo portatile, consigliamo altre alternative!
Ad esempio, il nostro KLIM Pro con le sue due ventole da 14 cm genera un flusso d’aria comparabile a quello del Wind, ma su dimensioni più ridotte;
Simile discorso varrebbe per il KLIM Swift, che però attualmente è out of stock;

Sono in cantiere altre soluzioni dedicate ai laptop di taglia più piccola, ma non c’è un ETA al momento e sicuramente è meglio provvedere subito al raffreddamento in preparazione per l’Estate!

In definitiva, tra le nostre opzioni attualmente disponibili, la preferenza andrebbe sul KLIM Pro, riservando l’Airflow nel caso in cui fosse necessario un raffreddamento maggiore a scapito della mobilità;

– KLIM Pro https://amzn.to/2WdJ4KR
– KLIM Airflow+ https://amzn.to/35FZYos

Rimango a sua disposizione qualora avesse ulteriori domande,
Cordiali Saluti,
Samuele,
KLIM Product Specialist

Se ti sei perso il video che ho montato, puoi vederlo qui sotto; nel frattempo di consiglio di dare un’occhiata al mio canale youtube (ti sei iscritto, vero?)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: