La soluzione definitiva ai problemi di wi-fi: il Netgear ORBI RBK 13

Dopo essermi divertito ad unboxarlo (link) ho installato il Netgear ORBI RBK 13. Si tratta di un router mesh che a differenza dei modelli di altri competitors, permette di creare una nuova rete in casa distinta da quella del router principale.

Caratteristica molto importante dell’ORBI è che possiede la capacità di poter collegare dei satelliti che amplificano ancora di più la diffusione del wifi. Questo permette di avere un buon segnale internet in tutti i punti della casa. La soluzione è particolarmente indicata per case molto grandi, disposte su più piani o con muri spessi. Insomma, potreste usarlo anche in un castello!

In confezione arriva con due satelliti, sufficienti per case da 300Mq; tuttavia esiste la possibilità ci affiancare il router principali con ulteriori satelliti.

Il design è curato e rispetto alla linea precedente degli ORBI ha dimensioni molto ridotte: ogni nuovo satellite è grande quasi la metà rispetto al modello che ebbi modo di provare diverso tempo fa, l’Orbi RBK 40.
Mi è piaciuta molto la parte superiore che consente ai device di dissipare l’eccesso di caldo e, contemporaneamente, di poterlo proteggere dalla polvere.

Passando alle caratteristiche tecniche, notiamo una scheda di tutto rispetto. In pratica parla da sola: addirittura 512MB di RAM e un processore che sarebbe stato performante su un PC di qualche anno fa.

  • Copertura 200 metri quadrati
  • Beamforming implicito ed esplicito per bande a 2,4 e 5 GHz
  • Funzionalità MU-MIMO per lo streaming dei dati simultanee
  • Processore quad-core da 710 MHz
  • 2,4 GHz (400 Mbps) e 5 GHz (866 Mbps)
  • Due porte Gigabit Ethernet da 10/100/1000 Mbps (1 WAN e 1 LAN)
  • 128 MB di memoria Flash e 512 MB di RAM
  • Funziona con Alexa

Passando all’installazione devo subito dire una cosa da mettere in chiaro: è facilissima anche per un non esperto. Occorre scaricare la App ORBI e seguire passo passo le indicazioni fornite. Terminata la procedura ci si ritrova con l’impianto completamente funzionante. Attenzione: consiglio di non buttare il QR code che si trova sul modulo principale perchè servirà molto alla APP al fine di poter avviare la procedura d’installazione.

Adesso non mi resta che provarlo, testarlo e metterlo sotto stress. Sicuramente seguirà altri due video (e non so se mi fermerò qui): uno che riguarda la gestione via APP e l’altro conclusivo che racconterà la mia esperienza d’uso.
A proposito: vi lascio col prezzo Amazon. Prima di allarmarvi vi dico una cosa: costa meno di uno smartphone di fascia media e poco più di uno di fascia bassa.

Prezzo Amazon https://amzn.to/3djLug0
Il miglior programma per tenere pulito il tuo Mac https://ift.tt/2Yj0o2u

X
Subject:
Message:
condividi!