Una première con spusu, il nuovo operatore mobile in Italia

intervista a Valentina di spusu Italia

No, non ho sbagliato il titolo. spusu si scrive proprio in minuscolo, anche dopo il punto di fine periodo.

spusu è il nuovo operatore virtuale arrivato in Italia il 15 giugno e si appoggia sulla rete Windtre (considerata da nPerf e OpenSignal una fra le migliori reti in Italia dopo l’unione di Wind e Tre).

Il lancio in Italia è stato piuttosto inconsueto: è avvenuto tramite un meeting organizzato sulla piattaforma ZOOM alla quale si poteva accedere mediante link inviato dall’ufficio stampa di spusu. Presenti il CEO, Karl Katzbauer, Christian T. Anton (Managing Director of Italian Expansion) e la sempre sorridente Valentina, con la quale ho realizzato il contenuto di questo post.

Ripropongo integralmente l’intervista qui di seguito

Un bel meeting internazionale nel quale sono stati presentati un po’ in italiano, inglese e tedesco, i servizi e il prodotto.
Insisto su questo aspetto: il servizio deve accompagnare sempre un prodotto ed insieme formano un’offerta. Entrambi hanno un costo e la loro somma compone il costo totale. Per fare un paragone: se alloggi in un albergo stai comprando oltre al prodotto (immagino un posto letto) anche dei servizi (uno o una serie) che tutti possiamo immaginare. Allo stesso modo, se si sottoscrive un contratto per il prodotto SIM, si comprano oltre il prodotto (chiamate, sms, navigazione) anche i servizi ad essa collegati: servizio clienti, qualità della copertura, customer care.

Ma cosa significa spusu?!? È Il CEO del gruppo, Karl Katzbauer, che lo spiega. Il nome spusu significa “parlare e navigare” (da sprich und surf). Semplice no?

Passando al lato commerciale: attivare una SIM con spusu è facile e per il momento è possibile farlo online scegliendo l’offerta adeguata al proprio consumo. Ecco le tre offerte previste.

  • S-ole: 500 minuti di chiamate verso tutti, 100 SMS e 10 Giga di traffico internet mobile e la possibilità di accumulare fino a un massimo di 20 GB di riserva a 7,90 euro al mese;
  • M-are: 1.000 minuti per chiamare, 200 SMS e 15 Giga di traffico dati mobile con possibilità di accumulare fino a 30 giga di riserva a 9,90 euro al mese;
  • L-una: 2.000 minuti, 500 SMS e 50 giga di traffico dati a 13,90 euro al mese. Si possono accumulare fino a 100 giga di riserva.

Visti i prezzi possiamo pacificamente affermare che spusu non si presenta in maniera aggressiva formalizzando un’offerta destinata all’utente consapevole.

I servizi a contenuto extra sono bloccati in automatico ma è possibile attivarli online dal proprio profilo personale. La portabilità da altro operatore avviene secondo i consueti tempi utili per la gestione della MNP (mobile number portability).

Vincoli?!? Nessuno! Come afferma Christian T. Anton e ribadisce con parole simili Valentina “oggi i clienti non dovrebbero essere legati a un operatore per via di un contratto ma per loro volontà”! Quindi, libertà di cambiare operatore anche senza penale e libertà di cambiare in corso d’opera l’offerta sottoscritta senza pagare i costi di cambio piano.

Vi lascio in questa simpatica infografica gli ulteriori dettagli dell’offerta.

I canali per comunicare con spusu sono al momento tre:
WhatsApp al numero 3780102000,
Call center al numero 3780101000,
email all’indirizzo ciao@spusu.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: