Cerchiamo di fare ordine… e poi arriva Sky Wifi

Il mestiere del divulgatore è bellissimo ma pieno di insidie: occorre ogni giorno cercare di spiegare concetti delicati al fine di diradare la nebbia che si crea nella testa dei poco esperti.

Nel settore delle telecomunicazioni poi le cose diventano particolarmente difficili perchè occorre spiegare che l’ADSL è diversa dalla VDSL; che la internet della fibra è imparagonabile con quella della FWA; che tra la fibra misto rame (indebitamente chiamata fibra) e la FTTH c’è parecchia distanza; che l’erogazione del wifi non c’entra nulla col possesso o meno di una SIM; e via discorrendo.

E’ un continuo mettere ordine tra sigle e acronomi e credetemi, è complicato farlo perchè appena hai “istruito” parte di una community, ecco che si presenta un’altra porzione della stessa la quale o non aveva compreso in precedenza o semplicemente perchè inizia adesso il suo percorso di crescita, rimettendo in discussione tutto.

Poi si presenta SKY con la sua nuovissima offerta in pura fibra (FTTH) che la chiama Sky Wifi perchè la ritiene più friendly per la sua clientela. Meno male che nella infografica ha almeno inserito il bollino AGCOM verde (che indica la presenta di una FTTH) e che ha correttamente descritto la tecnologia in quelle scritte piccole che in pochi leggono.
Nonostante ciò, adesso ci ritroviamo a definire Wifi ciò che in realtà è la loro connessione FTTH.

Già me le immagino il cliente tipo:
cliente “non mi funziona il wifi
addetto “gentile cliente, il suo router mi risulta collegato
cliente “ma a me il wifi non funziona
addetto “gentile cliente non le funziona il wifi in casa o il wifi nel router

Ma io dico: non la potevano chiamare Sky Fibra, FiberSky o roba simile?

X
Subject:
Message:
condividi!