TikTok ci spia troppo: ecco tutti i dubbi

TikTok ci spia

Sto seguendo appassionatamente le vicende che riguardano le azioni di spionaggio messe in atto da TikTok, la nota app popolare cinese.

Si sa che i social sono di base degli strumenti atti a raccogliere i nostri dati: foto, impressioni, commenti, like (o dislike), opinioni, gusti e preferenze. Appare quindi plausibile che sei io voglio affidare, ad esempio, a Facebook o Instagram parte della mia vita privata, lo faccio con coscienza.

Ciò che invece non va bene è l’affidare senza coscienza e con raggiri i nostri dati (biometrici e non) ad una piattaforma che poi ne fa usi oscuri e a noi ignoti. Parlai già di FaceApp in un precedente post (LINK) e adesso tocca a TikTok.

Nell’ordine ecco solo una prima raccolta delle scoperte riportate da Paolo Attivissimo, in merito alla allegra considerazione della privacy di TikTok:
Check Point afferma che ha delle falle importanti di sicurezza e dei sistemi di gestione ignoti e non chiari.
Zimperium, ha inserito TikTok in una lista di app ad alto rischio per privacy e sicurezza;
Penetrum la classifica come un rischio di sicurezza;
Steve Huffman, founder e CEO di Reddit l’ha definita come “una app parassita che è perennemente in ascolto“;
– L’esercito degli Stati Uniti e l’India l’hanno bandita;
Apple ha scoperto che TikTok per iOS legge tutto ciò che copiamo (prima di incollare) negli appunti (Clipboard) in qualsiasi app;
Anonymous invita a cancellare TikTok, definendolo “fondamentalmente del malware gestito dal governo cinese che sta svolgendo un’operazione di spionaggio enorme.”

Diciamocelo pure: installare TikTok è al momento un rischio per i nostri dati che, ricordiamoceli, li stiamo passando ad una società. Che fine fanno le nostre informazioni? E se vengono catturati (col copia e incolla) anche dati bancari o simili? E se un malintenzionato riuscisse a “bucare” TikTok e a rubare i nostri dati?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: