Tutti a scuola da Rudy Bandiera

rudy bandiera

Posso dirvelo con franchezza: Rudy Bandiera è fra i miei divulgatori preferiti. Si esprime col tipico linguaggio semplice che riesce a spezzettare argomenti anche difficili e a renderli fruibili anche da chi è avulso da un determinato contesto.

Portando avanti al sua mission di divulgatore e aiutato dal motto “Condivide et imperat“, Rudy è un ottimo relatore e ha preso parte a eventi prestigiosi come TEDx Bologna; si è espresso anche al Senato della Repubblica e Camera dei Deputati e è stato anchorman di eventi Google, Accenture, Oracle, Randstad, Confindustria, Juventus, Scuderia Toro Rosso F1, Zurich e il TEDx Roma.

L’ho scoperto su Linkedin prima e su Youtube dopo. Proprio su quest’ultima piattaforma ha recentemente lanciato una live con la quale ha dato la possibilità alla sua platea di intervenire in diretta ad un dibattito che ha riguardato il trattamento dei dati sensibili.

Memore di un mio video e di un mio post, che hanno trattato il tema, ho pensato di chiedere un intervento che Rudy ha accettato!

Ho pensato di parlare di FaceApp e, soprattutto, della mancata consapevolezza che si ha nel cedere i propri dati sensibili, anche biometrici, a un’azienda russa con una sede ambigua negli USA.
Vi riporto tutto il video si Rudy rinnovando di nuovo il mio più sentito grazie per avermi ospitato.

Vi invito a guardare tutto il contenuto ma, essendo consapevole del fatto che magari qualcuno ha fretta e non riesce a guardarlo per intero, vi suggerisco di skippare al minuto 28:10!