Fibra Ottica: continui incidenti in Sardegna

Janna è una società consortile a responsabilità limitata costituita nel 2002 per la realizzazione del collegamento telematico, attraverso cavi sottomarini di fibre ottiche, tra la Sardegna e il continente per le tratte Olbia – Civitavecchia e Cagliari – Mazara del Vallo. Attualmente fanno parte del Consorzio Tiscali Italia Spa, Wind Telecomunicazioni SpA, Interoute SpA e la Regione Sardegna.

Dopo l’ennesimo incidente, che lo scorso 29 agosto ha provocato la rottura del cavo in fibra ottica. In particolare dal 2005 ad oggi, infatti, sono ben tredici i casi di cavi tranciati: dodici si sono verificati nel tratto Cagliari- Mazara del Vallo, uno nel tratto Olbia- Civitavecchia.

I danneggiamenti comportano infatti oltre a complesse complesse riparazioni sottomarine anche e soprattutto costi di oltre 2 milioni di euro in 12 anni, interamente sostenuti dal Consorzio. La utente i disagi si manifestano con interruzioni temporanee e forti rallentamenti dei servizi di rete che interessano molteplici attività economiche, amministrative e di privati cittadini.

Particolare molto rilevante è che per nessuno degli incidenti è stato possibile risalire ai responsabili e questo rende ancora più grave il rischio che tali episodi possano verificarsi ancora

SOSTIENIMI!

Per trasparenza: guadagno già tramite Google ADS ma non pensare chissà quanto! Se ti va di dirmi grazie o se ti va di mostrare un segno di gradimento è possibile aiutarmi attraverso questi canali.

PAYPAL
Se sei un benefattore, puoi farmi una donazione sicura con Paypal!

AMAZON
Amazon, grazie a link affiliati, mi permetti di ottenere piccoli guadagni. Su ogni acquisto che effettui ricevo dall'1 al 3% del prezzo dell'articolo, IVA escluso. Tu non paghi nulla in più, io invece, ricevo un compenso. Clicca qui e poi prosegui con i tuoi acquisti!

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *