Linee FTTC e FTTH in aumento!

Secondo l’Osservatorio sulle comunicazioni di AgCom si registra una diminuzione di ben 790mila accessi in rame ADSL che però vengono ben bilanciati da una crescita di 1,67milioni di accessi in fibra FTTC e FTTH. Le linee broadband con una velocità superiore ai 10 Mbit/s sono più del 60% del totale, mentre quelle ultrabroadband (oltre i 30 Mbit/s) rappresentano oltre il 20%.

Consultando la lista dei carrier si nota che Tim è sempre in testa in questa speciale classifica con il 45,5% degli accessi. A seguire:

Fastweb con il 15% (+0,2%)
Wind Tre 14,9% (-0,3%)
Vodafone 13,9% (+0,7%)

Lato rete Mobile si registra un aumento complessivo, su base annua, di 1,4 milioni di sim, dovuto all’andamento delle sim M2M (machine to machine) cresciute di 3,6 milioni di unità, mentre le sim “solo voce” e “voce+dati” si riducono di 2,2 milioni. Con il 32,1%, Wind Tre è leader di mercato: tale posizione si rafforza (35,8%) se si considerano unicamente le sim “human” escludendo, cioè, le M2M. Prosegue in misura consistente la crescita della larga banda mobile: nel secondo trimestre dell’anno le sim che hanno effettuato traffico dati hanno sfiorato i 52 milioni (+5,6% su base annua), con un consumo medio unitario di dati stimabile in 2,37 GB/mese (+41,2% vs giugno 2016). Nel periodo osservato (giugno 2013-giugno 2017), le sim che hanno svolto traffico dati sono passate dal 34,7% al 62,2% delle complessive sim “human”. Prosegue, la riduzione degli sms inviati(10,1 miliardi da inizio anno); -18% su base annua e -76% rispetto al giugno 2013.

 

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: