Linkem parteciperà all’asta per il 5G?

Stiamo valutando se partecipare alle aste – sottolinea Rota – tuttavia abbiamo un diritto di sfruttamento nelle frequenze nello spettro 3.4-3.6 fino al 2023. Confidiamo che esso venga prorogato, come sempre accaduto in passato“.

Le parole l’amministratore delegato di Linkem, Davide Rota, confermano l’interesse della giovanissima società, nata nel 2008. “Tra dieci anni solo una parte degli italiani si connetterà con la fibra ottica, il resto lo farà con il wireless 5G. Le percentuali sono difficili da prevedere, ma per come è fatta l’Italia credo che quella del wireless sarà più alta che all’estero

 Attenzione però alla qualità del servizio. Prima di addentrarsi in un business occorre una buona qualità del servizio che s’intende offrire. Allo stato attuale delle cose, Linkem non gode di una buona reputazione e può solo migliorare la sua posizione. A leggere le opinioni degli utenti sul sito di recensioni Trustpilot, Linkem non ne esce bene: il 77% dà all’azienda il giudizio peggiore, la valutazione complessiva è una stella. Ci si lamenta in particolare della bassa velocità: una recente misurazione di Netflix colloca Linkem all’ultimo posto in Italia tra gli operatori.

Recensioni linkem su Trustpilot

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: