Deutsche Telekom rinuncia alla FTTH

Progetto “troppo ambizioso”. Con queste parole Deutsche Telekom il colosso tedesco  delle telecomunicazioni annuncia rinuncia al modello originario di una rete nazionale full fiber e vira sul G.fast per valorizzare il rame.

Bruno Jacobfeuerborn, Chief Technology Officer di Deutsche Telekom, incaricato di gestire l’upgrading della rete nazionale in fibra dell’ex incumbent, ha detto che realizzare una rete full fiber non è necessario anche perché i costi sarebbero proibitivi. 

“In Germania abbiamo 380mila armadi di strada e la distanza media dall’armadio alle case è di 300 metri – ha detto Jacobfeurborn – così abbiamo deciso di portare la fibra fino ai cabinet e e da lì realizziamo l’Fttc, una combinazione di fibra e rame”. Una soluzione che secondo il Cto di DT offre velocità di connessione a 100 Mbps con piani di upgrade che consentiranno di arrivare a 250 Mbps il prossimo anno.

Sostieni il mio blog in differenti modi. Abbonandoti al servizio Amazon music, oppure ad Amazon Prime. Se ti abboni a quest’ultimo, Amazon ti offre gratuitamente la piattaforma streaming Amazon Prime Video. Se poi proprio non ti vuoi abbonare a niente, acquista qualsiasi cosa da Amazon, senza nessun sovrapprezzo.

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

X
Subject:
Message:
condividi!