Iccid, imsi, pin, puk … i codici di una sim

sim

Sappiamo tutti cos’è una Subscriber Identity Module, detta SIM, e  cosa serve ma forse non sappiamo cosa si nasconde dento di essa e come funziona. Detto fatto … ecco a voi servite su un piatto d’argento le mie conoscenze integrate da quanto trovato in rete.

In merito ai vari tipi di formato ne parlerò in un altro post. Per adesso vi lascio un link che forse ti può ritornare utile.

Ogni sim, avrete notato, possiede circuito integrato che a sua volta contiene tre differenti moduli di memoria:

  • Modulo ROM, le cui dimensioni variano da 64 KB a 512 KB e che serve a contenere il sistema operativo della SIM;
  • Modulo RAM, grande da 1 a 8 KB;
  • Modulo EEPROM, con memoria che varia dai 16 ai 512 KB, contenente le “personalizzazioni” (codici di sicurezza delle SIM, rubrica telefonica, settaggi del centro SMS, ecc…).

Dentro le memoria vengono conservate informazioni specifiche per ogni rete mobile che permettono l’identificazione e l’autenticazione di una rete mobile: l’ICCIDl’IMSI, la Chiave d’Autenticazione, il Local-Area Identity, il numero del centro servizi per gli SMS, il Service provider Name …

L’ICCID (Integrated Circuit Card Identifier) è un codice univoco che identifica la SIM internazionale; lo si trova stampato sul modulo sim oppure sulla card che lo contiene. Indica un vero e proprio seriale della sim ed composto da 18 cifre + 1 di controllo. E’ indispensabile indicarlo in caso di passaggio da un operatore verso un altro. Per questo motivo i punti vendita fotocopiano la sim se eseguiamo questa operazione.

L’IMSI  (International Mobile Subscriber Identity) è un po’ meno conosciuto e rappresenta sempre un codice univoco che identifica la SIM in un network di un operatore telefonico. Dunque, se si va in roaming, esso cambierà. Un IMSI ha lunghezza variabile e si passa da 15 a 18 cifre.

Il PIN (Personal Identification Number) è fra questi codici il più noto e, come ben sappiamo, permette all’utente di accedere ai servizi di una sim tramite un codice. Il codice può essere cambiato o disabilitato. Il cambiamento lo si può fare tramite stringa **04*vecchioPIN*nuovoPIN*nuovoPIN#

Il PUK (Personal Unblocking Key) è il codice che viene usato nelle circostanze in cui sbagliamo il PIN per le 3 volte consecutive. E’ possibile effettuare solo 10 tentativi di inserimento, dopodiché la SIM non può più essere utilizzata e viene così disattivata. la stringa per usare il puk è la seguente: **05*codicePUK*nuovoPIN*nuovoPIN#

Il PIN2 serve ad abilitare alcune funzioni del telefono, ad esempio la limitazione di chiamata a soli 5 numeri predefiniti, o le ultime 10 Chiamate uscenti. Analogamente il PUK 2 serve a sbloccare il PIN2 in caso di blocco di quest’ultimo.

Ti lascio infine il link ad un mio precedente articolo, Il significato dei simboli G, E, 3G, H, H+, 4G [update].

 

 

Fai una donazione oppure sostieni il mio blog cliccando quiacquistando qualcosa da Amazon senza sovrapprezzo



Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: