Rete 5G: a cosa serve, l’asta e le evoluzioni (video)

asta 5g

Caratteristiche peculiari del 5G

Il passaggio tra le prime generazioni delle comunicazioni mobile e in particolar modo le 3G, 4G e 4G+, si è contraddistinto principalmente dalla progressiva capacità di gestire velocità trasmissive sempre più elevate fino a raggiungere.

La velocità della rete 5G, invece, non solo permetterà il raggiungimento di una maggiore velocità rispetto alle attuali, ma avrà altre caratteristiche. La tecnologia 5G si basa su tre capi saldi:

eMBB (Enhanced Mobile Broadband)
URLCC (Ultra Reliable and Low Latency Communications)
mMTC (MASSIVE Machine Type Communications)

Questi consentiranno alle nuove linee mobile di prossima di generazione:

  • di raggiungere velocità elevatissime bidirezionali (20 Gb/s massimo)
  • di connettere milioni di dispositivi presenti in un’area ristretta
  • bassissima latenza (inferiore a 1 ms) e grande affidabilità
  • connettività anche in movimento ad altissima velocità (fino a 500 km/h)

Queste caratteristiche potranno permettere la realizzazione della cosiddetta Internet delle Cose (IoT), ovvero la capacità di far comunicare fra loto, in maniera interoperabile, oggetti connessi, macchine, sensori, dando così vita a piani di industriali ti tipo 4.0 e realizzazione di smart cities.

Grazie alla bassa latenza e alla elevata affidabilità diventeranno realtà i settori della Telemedicina, Realtà Virtuale o Realtà Aumentata e per lo sviluppo di sistemi di trasporto a guida autonoma.

⇩⇩ Supporta il mio lavoro⇩⇩ 
►Acquista qualcosa di utile da Amazon https://goo.gl/GFGTE1
►Prova Prime per 1 mese gratis: http://amzn.to/2fHvkTy
►Prova Amazon Music Unlimited: https://goo.gl/TKeiGr
►Vai nella home di www.connesso.info e fai una donazione sicura via PayPal

 

Le frequenze

Per realizzare una completa rete in 5G occorrono altre frequenze oltre a quelle già disponibili, in quanto quelle attuali sono insufficienti. Per cui sono state messe all’asta differenti frequenze:

700 MHz che consentiranno ampia copertura e ottima penetrazione all’interno degli edifici (copertura indoor). Attualmente queste bande sono usate dai segnali TV e saranno disponibili per le telecomunicazioni non prima del 2022. Sui 4 blocchi disponibili, Vodafone, Iliad e TIM (2 blocchi) si sono aggiudicate le frequenze

3,7/3,8 GHZ disponibile da subito, ideale per realizzare una rete di microcelle nelle principali aree urbane. La frequenza è utile per raggiungere elevate prestazioni ma l’operatore telefonico dovrà disporre ampie porzioni di banda (almeno 80-100 MHz per operatore). La recente asta ha reso disponibili 2 lotti da 80 MHz (i più pregiati)  che sono stati assegnati a Vodafone e TIM e 2 da 20 MHz che sono andati nelle mani diWind Tre e Iliad.

26 GHz che è libera da subito e garantisce una più ampia banda trasmissiva ma a breve distanza e con l’indicazione dello spazio libero tra antenna e terminale. E’ definita anche banda millimetrica e rappresenta la banda utilizzata finora per testare le prime applicazioni 5G. Sarà determinante nel garantire il servizio in aree dense. I 5 blocchi messi a disposizione sono stati dati a Vodafone, TIM, Wind Tre, Iliad e Fastweb.

L’assegnazione però non è ancora terminata. La Difesa infatti, nel prossimo futuro, libererà le frequenze 3,4-3,6 GHz ed inoltre esistono anche frequenze 3 GHz appena prorogate agli operatori del fixed wireless broadband e che tra 10 anni tornano sul mercato.

Nel frattempo, gli operatori che le detengono possono decidere di “affittare le frequenze” ad altri operatori oppure entrare con essi in sharing. Questo scenario è plausibile visto che 3UK ha comprato da un operatore del fixed wireless access alcune frequenze (evitando così un esoso esborso nelle aste) e che Fastweb detiene alcune di queste frequenze perché le ha comprate da Tiscali che opera nel campo del FWA.

Ecco qui di seguito le cifre da capogiro dell’asta 5G

Frequenze 5G Banda 700 MHz

700 MHz blocco riservato (10 MHz) Iliad (676.472.792€)
700 MHz blocco generico (5 MHz) Vodafone (345.000.000€)
700 MHz blocco generico (5 MHz) TIM (340.100.000€)
700 MHz blocco generico (5 MHz) TIM (340.100.000€)
700 MHz blocco generico (5 MHz) Vodafone (338.236.396€)

Frequenze 5G Banda 3.700 MHz

3.700 MHz blocco specifico (80 MHz) TIM (1.694.000.000€)
3.700 MHz blocco generico (80 MHz) Vodafone (1.685.000.000€)
3.700 MHz blocco generico (20 MHz) Wind Tre (483.920.000€)
3.700 MHz blocco generico (20 MHz) Iliad (483.900.000€)

Frequenze 5G Banda 26 GHz

26 GHz blocco generico TIM  (33.020.000€)
26 GHz blocco generico Iliad (32.900.000€)
26 GHz blocco generico Fastweb (32.600.000€)
26 GHz blocco generico Wind Tre (32.586.535€)
26 GHz blocco generico Vodafone (32.586.535€

⇩⇩ Supporta il mio lavoro⇩⇩ 
►Acquista qualcosa di utile da Amazon https://goo.gl/GFGTE1
►Prova Prime per 1 mese gratis: http://amzn.to/2fHvkTy
►Prova Amazon Music Unlimited: https://goo.gl/TKeiGr
►Vai nella home di www.connesso.info e fai una donazione sicura via PayPal

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: