Qualità o visualizzazioni?

Intervista a Rosario Pingaro - Convergenze SpA

La mia attività di divulgazione online è ad un bivio. Per ogni mio contenuto sono in grado di realizzare molte views oppure no.

Fare molte views è semplice: una buona copertina ad un video, un titolo clickbait, un contenuto buono (ma può anche essere così così), una buona diffusione sui social, qualche tag messo al punto giusto ma soprattutto, fare leva su sentimenti bassi tipo paura e odio.

Queste tecniche le conoscono bene tutti coloro che creano fake news o coloro i quali hanno bisogno di accumulare consenso in breve tempo. I primi di solito rimangono anonimi, i secondi, a mio parere, si bruciano più o meno in fretta. Questi ultimi sperimentano una crescita immediata ma, nel tempo, la loro web reputation peggiora nel momento in cui un altro soggetto più aggressivo intacca la stessa loro nicchia.

No tranquilli, io ho deciso di produrre contenuti di qualità. Questa strategia non rende subito, specialmente in un periodo medio-breve; tuttavia sono sicuro che dà i suoi frutti con tempo.
Sono convinto che l’onda che si ottiene con questo modo di fare è più duratura e più difficile da fermare rispetto alla tecnica delle “views ad ogni costo”. Magari ci sta pure un titoletto clickbait, ma senza esagerare. Non devono mai essere tradite o eccessivamente pompate le aspettative del fruitore del contenuto.

A proposito di contenuti di qualità: vi lascio 45 minuti di contenuto top! Una chiacchierata che il gentilissimo Rosario Pingaro, Presidente di Convergenze S.p.A., ha avuto la bontà di concedermi. Rosario ha saputo mescolare la pura trasmissione di alcune pillole di conoscenza con la più delicata mission della trasmissione di valori, elevando e arricchendo così il livello di questo colloquio.

Apprezzo molto anche la sua vision: moderna e ad ampio respiro. Vi propongo quindi 45 Minuti in cui l’amarcord si intreccia con le tecnologie future proof e i valori d’impresa con quelli umani. Grazie Rosario.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: