Ho installato 3CX nel mio Raspberry. E funziona!

3cx on raspberry

Mi ha contattato 3CX, un’azienda che produce centralini telefonici virtuali , che mi propone un contenuto: “Francesco, ti va di parlare del nostro software“? Ovviamente, vista la mia innata curiosità, la risposta non poteva che essere affermativa. La voglia di fare un qualcosa di nerd ha prevalso su di me e ho iniziato a setacciare la mia mente (e le mie risorse hardware) al fine di cercare e trovare un argomento accattivante un modo di raccontare questo software in maniera degna e originale.

Così ho rispolverato il mio Solo-id mini, un Raspberry di cui già avevo parlato in un precedente post, e ho pensato di installare la console 3CX in modo tale che potesse gestire due interni di telefono. Questi due interni, in realtà, ho pensato che potessero essere il mio iPhone 7 e il Redmi Note 9T 5G.

Qualcuno potrebbe, legittimamente, chiedermi il perchè io abbia optato proprio per un Raspberry. Perchè rappresenta una soluzione facile da gestire ed economica per le piccole/medie imprese in quanto costa meno di 100 Euro. La piattaforma permette di installare la licenza 3CX Standard 8SC gratis per un anno, e ottenere il trunk SIP per le chiamate in uscita. Inoltre, cosa importante, non si necessita dell’acquisto di alcun dispositivo aggiuntivo, come i telefoni IP, in quanto potrete semplicemente utilizzare la web app!

Tutta la piattaforma 3CX permette, tra le altre cose, di poter:
• creare un PBX per fare/ricevere telefonate, code di chiamata e trasferimenti.
• Mettere su un sistema di videoconferenza integrata di alta qualità.
• Lavorare a distanza con le app per smartphone per iOS e Android.
• Creare e gestire le live chat con integrazione con Facebook messaggistica aziendali.
• Abbinare l’ID del chiamante con CRM, ERP e integrazione con Microsoft 365.

Il primo step è consistito nel preparare il Raspberry: su una SD di Backup ho creato una copia nuova del Raspberry OS mediante l’uso del Raspberry PI Imager. Dopo aver ottenuto la mia nuova copia del sistema operativo ho proceduto col bloccare l’IP locale del device all’interno della mia rete. Contemporaneamente ho aperto le porte necessarie per far sì che il Solo id possa essere raggiunto dalla rete esterna in un secondo momento. Sono entrato nel mio Fritz!Box 7530 e, in via del tutto eccezionale (e soprattutto temporanea) ho aperto tutte le porte, esponendolo completamente alla rete.

Dopodiché da terminale ho lanciato il comando wget per installare la console.

wget https://downloads-global.3cx.com/downloads/misc/d10pi.zip; sudo bash d10pi.zip

Al termine dell’installazione ho seguito le indicazioni per entrare nel pannello di configurazione iniziale e cliccare sul link per acquisire una licenza che, ricordo, è gratuita per un anno. Dopo aver la inserita nell’apposito BOX è stata riavviata e si è conclusa la procedura di installazione con la richiesta di creare un nome utente, una password e un indirizzo utile per poter raggiungere la console anche fuori dalla rete interna.

A questo punto la console era pronta e dopo aver effettuato l’accesso ho configurato i due numeri interni grazie alle APP presenti nel PlayStore e nell’APP Store. Il provisioning degli smartphone è stato rapidissimo; è bastato impostare un numero interno e grazie ai QR code i cellulari sono stati in grado di chiamarsi tra loro mediante composizione, appunto, dei soli numeri interni.

Nel video che ho realizzato ho pensato anche di inserire una panoramica della console in grado di spiegare molte funzionalità del software di 3CX.

3CX https://www.3cx.it
l’iPhone 7 a 180 euro https://amzn.to/3fyDDQj
il Redmi Note 9T 5G https://amzn.to/3wKfQCz
Solo id https://www.solo-id.it/
Il Kit per il Raspberry https://amzn.to/3fxc5L3

Vi lascio ora al video con la preghiera di iscrivervi al mio canale Youtube e anche a quello Telegram per restare aggiornati sulle mie attività.
Ricordo che 3CX può essere scaricato a partire da qui https://www.3cx.it/centralino/download-centralino-voip/

SOSTIENIMI!

Per trasparenza: guadagno già tramite Google ADS ma non pensare chissà quanto! Se ti va di dirmi grazie o se ti va di mostrare un segno di gradimento è possibile aiutarmi attraverso questi canali.

PAYPAL
Se sei un benefattore, puoi farmi una donazione sicura con Paypal!

AMAZON
Amazon, grazie a link affiliati, mi permetti di ottenere piccoli guadagni. Su ogni acquisto che effettui ricevo dall'1 al 3% del prezzo dell'articolo, IVA escluso. Tu non paghi nulla in più, io invece, ricevo un compenso. Clicca qui e poi prosegui con i tuoi acquisti!