Foggia: arriva la banda ultra larga di TIM [video]

onu tim

Con 938 armadi stradali collegati con centinaia di chilometri di cavo in fibra ottica la banda ultralarga di TIM in accesso FTTC si è sviluppata progressivamente nella provincia di Foggia raggiungendo ad oggi 20 importanti comuni, tra cui ovviamente il capoluogo. E’ questa l’infrastruttura digitale che interconnette le famiglie e le realtà produttive del foggiano.

Foggia, Apricena, Ascoli Satriano, Carapelle, Cerignola, Lesina, Lucera, Manfredonia, Mattinata, Monte Sant’Angelo, Orta Nova, San Giovanni Rotondo, San Marco in Lamis, San Nicandro Garganico, San Paolo di Civitate, San Severo, Torremaggiore, Troia, Vico del Gargano, Vieste: sono 20 i centri della provincia serviti con velocità fino a 200 Mega.

A differenza della FTTH, la cablatura di queste reti richiede meno scavi in quanto la fibra non arriva direttamente nelle case degli utenti ma si ferma agli armadi di zona. La tratta finale è costituita dagli stessi cavi in rame che sono già presenti all’interno della abitazioni, Gli armadi, se capaci di veicolare servizi in fibra, saranno riconoscibili dalla presenza di un tettuccio rosso.

Nel frattempo, in rete ho trovato questo video che mostra il modo col quale si monta proprio quel tettuccio rosso. Buona visione!

 

Sostieni il mio lavoro

acquista da Amazon Sostieni il mio blog in differenti modi.
Prova gratis Amazon Prime

Abbonati ad  Amazon music

Acquista da Amazon senza sovrapprezzo




SOSTIENIMI!

Per trasparenza: guadagno già tramite Google ADS ma non pensare chissà quanto! Se ti va di dirmi grazie o se ti va di mostrare un segno di gradimento è possibile aiutarmi attraverso questi canali.

PAYPAL
Se sei un benefattore, puoi farmi una donazione sicura con Paypal!

AMAZON
Amazon, grazie a link affiliati, mi permetti di ottenere piccoli guadagni. Su ogni acquisto che effettui ricevo dall'1 al 3% del prezzo dell'articolo, IVA escluso. Tu non paghi nulla in più, io invece, ricevo un compenso. Clicca qui e poi prosegui con i tuoi acquisti!

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *