Parliamo di 5G coi ragazzi di ICTea – punti di forza, debolezze, opportunità e minacce

PARLIAMO DI 5G coi ragazzi di ICTea

Stasera ho avuto il grande piacere di poter parlare, coi ragazzi di ICTea, di 5G e di tutte le implicazioni che derivano dall’uso di questa tecnologia che, diciamocelo pure, viene vista dagli addetti ai lavori con grande enfasi e viene contemporaneamente osservata con circoscospezione (e timore) e curiosità dai non addetti.

ICTea è un gruppo di amici, ingegneri delle telecomunicazioni e dottorandi dell’Università di Padova, che ha deciso di aprire un canale YouTube di divulgazione scientifica. Parlano di tecnologia dell’informazione, mondo della ricerca ie valorizzazione in Italia cercando anche di approfondire alcune tecnologie avanzate al servizio di progettazioni particolari. Come noterete dall’incipt, direi che hanno il titolo per farlo anche perché durante la diretta, ho avuto il piacere di scoprire che qualcuno di loro ha terminato il proprio percorso di studi. Auguri di cuore a loro.

Per divulgare usano tre piattaforme: Youtube, Facebook e Instagram. E le usano con grande competenza. Io stesso ho deciso di invitarli in live dopo aver visionato il seguente video sul 5G. Noterete sicuramente che affiancano ad un linguaggio tecnico, delle espressioni tipiche di chi riesce, con facilità, a trasmettere contenuti. Inoltre, al tipico linguaggio delle parole, riescono ad associare anche quello tipico di un contenuto video di qualità: una scaletta degna di nota, tagli messi al punto giusto, grafica semplice e accattivante. Insomma, non potevo farmeli sfuggire.

Ne è venuta fuori una chiacchierata interessante durante la quali abbiamo affrontato diversi punti. Iniziando col definire il 5G e del perché si rende necessario. Di conseguenza sono stati affrontati tutti gli ambiti per i quali questa nuova tecnologia non è sostituibile con l’attuale 4G+.

Aspetto molto interessante è stato quello delle frequenze; partendo da concetti di base semplici, è stato spiegato cosa sono e come funzionano. Infine, anche se nessuno di noi è un medico, si è cercato di illustrare alcune normative impattanti l’aspetto della salute derivante dall’esposizione a tali frequenze.

Insomma, un’ora piacevole che abbiamo avuto la felicità di trascorrere insieme e che magari potreste averla anche voi vedendo questo video. Non riesco ad incorporarlo in WordPress ma, in compenso, vi lascio il link. https://youtu.be/-6EYtfZZuhw

SOSTIENIMI!

Per trasparenza: guadagno già tramite Google ADS ma non pensare chissà quanto! Se ti va di dirmi grazie o se ti va di mostrare un segno di gradimento è possibile aiutarmi attraverso questi canali.

PAYPAL
Se sei un benefattore, puoi farmi una donazione sicura con Paypal!

AMAZON
Amazon, grazie a link affiliati, mi permetti di ottenere piccoli guadagni. Su ogni acquisto che effettui ricevo dall'1 al 3% del prezzo dell'articolo, IVA escluso. Tu non paghi nulla in più, io invece, ricevo un compenso. Clicca qui e poi prosegui con i tuoi acquisti!