5G, cos’è e come funziona e quando arriverà

Cos’è il 5G?

E’ la quinta generazione di tecnologia progettata per la connettività in ambito mobile. Il 5G rappresenta la naturale l’evoluzione dell’attuale 

History …

In principio c’era la prima generazione, la 1G che permetteva di effettuare le sole telefonate anche al di fuori delle mura di casa. Nel 1991 troviamo il 2G che, fra le altre cose, permetteva l’invio di brevi messaggio, gli Sms. Nel 2001, la rete 3G ampliava la possibilità di scambiare una maggior quantità di dati e apriva la possibilità alla navigazione in internet in mobilità e con contenuti complessi. Il 4G ha solo amplificato la possibilità di downstream e upstream dei contenuti mentre il nuovo 5G promette, a differenza del 4G, di apportare una rivoluzione in ambito mobile.

Usando onde radio di frequenza altissima, compresa fra i 30 e i 300 gigahertz il 5G evita interferenze e ritardi di trasmissione, garantendo maggiore velocità e affidabilità nello scambio di dati. Il limite massimo e forse teorico dovrebbe consentire di raggiungere una velocità di download di 100 megabyte per secondo.

Ok ma quando arriva?

Nella prossima manovra, il Governo ha promesso di assegnare le frequenze all’asta entro il 30 settembre 2018 mentre la commercializzazione arriverà a cavallo del 2020. Il tutto partirà con la sperimentazione  “5 città per il 5G”, che prevede la realizzazione di progetti sperimentali 5G nello spettro compreso tra 3700 MHz e 3800 MHz, nelle città di Milano, Prato, L’Aquila, Bari e Matera. La sperimentazione vedrà i principali attori del settore, tra cui TIM, Vodafone, Wind H3G, Fastweb, Open Fiber e Huawei.

Altrove, larussa Megafon e la cinese Huawei che contano di rendere il 5G disponibile per il Mondiale di Russia 2018, mentre il governo giapponese ha annunciato di voler concludere lo sviluppo della nuova rete in tempo per i giochi olimpici di Tokyo 2020. E negli Stati Uniti le grandi ditte di telecomunicazioni hanno già da tempo iniziato le sperimentazioni in diverse città (fra le altre, Atlanta, Dallas, Denver, Houston, Miami, Sacramento, Seattle e Washington).

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: