Fulmini e router: come comportarsi in caso di temporale?

Proteggere il router

L’Estate non è propriamente la mia stagione preferita: qui al Sud fa troppo caldo e in Puglia (la regione più bella – scusate ma sono di parte) al caldo si associa anche l’umidità.

Però come non apprezzare il relax, il mare, le ferie, la libertà di poter andare in giro con le infradito portando i capelli spettinati? Sapete cos’altro adoro dell’estate? I (pochi) temporali estivi, quelli che portano una inaspettata ventata di fresco; quelli che ti fanno dormire bene la notte; quelli romantici da guardare mentre si sta seduti sul balcone a mirare lo spettacolo della natura.

Proprio i temporali sono il cuore di questo post: come proteggere il proprio router da un temporale?!? E’ sufficiente staccare la presa elettrica?

Vediamo qualche piccola semplice regola.

  1. Sarebbe opportuno scollegare il router dalla porta DSL e dalla rete elettrica, se sono in atto temporali. Già, non dimentichiamoci che attraverso il vecchio cavo di rame passa dell’elettricità che può danneggiare il nostro amato apparato.
    A me capitò, esattamente 12 anni fa (ero appena sposato, ecco perchè me lo ricordo così bene): spensi la ciabatta a cui era collegato il router di Alice ma non staccai il cavo telefonico.

    Un fulmine provocò in ordine: la rottura del router, di una porta ethernet del macmini G4 (era collegato al router), di un telefono collegato all’impianto, del filtro ADSL, di una lampadina e di un affare che collegava il router ad un box per lo streaming del primi contenuti digitali (funzionava anche con la mia 7Mbit)

2. per le ragioni di cui sopra, converrebbe scollegare anche i telefoni.

3. Visto che adesso non avete il telefono fisso collegato, potreste al volo, trasferire eventuali chiamate sul vostro smartphone. Ecco un utile articolo sul come effettuare questa operazione con un Fritz!Box (LINK).

… penso che realizzerò un video a tal riguardo …

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: