I router FTTH a 1Gb/s sono vulnerabili

cavo fibra ottica

Secondo vpnMentor milioni gli utenti domestici possono essere vittima di un attacco in remoto. Lo ha rivelato in un un report che mette in guardia gli ignari utenti in merito alla possibilità che i router per i collegamenti su FTTH diventino vittime di atti criminali informatici grazie a due vulnerabilità.

La prima vulnerabilità (CVE-2018-10561) consente di bypassare l’autenticazione sul dispositivo. Per farlo basta aggiungere il suffisso ?images/ all’url a cui il router si collega.

La seconda vulnerabilità (CVE-2018-10562) rende possibile iniettare comandi che il router esegue senza che il legittimo proprietario abbia alcuna segnalazione in merito.

Per non creare allarmismi mirati, ho pensato di inserire un’immagine in questo post che ritrae un cavo in fibra ottica piuttosto che un modem di qualsiasi marca offerto da un qualsiasi operatore di telecomunicazioni.

Sostieni il mio blog cliccando quiacquistando qualcosa che ti serve da Amazon e senza sovrapprezzo
 

SOSTIENIMI!

Per trasparenza: guadagno già tramite Google ADS ma non pensare chissà quanto! Se ti va di dirmi grazie o se ti va di mostrare un segno di gradimento è possibile aiutarmi attraverso questi canali.

PAYPAL
Se sei un benefattore, puoi farmi una donazione sicura con Paypal!

AMAZON
Amazon, grazie a link affiliati, mi permetti di ottenere piccoli guadagni. Su ogni acquisto che effettui ricevo dall'1 al 3% del prezzo dell'articolo, IVA escluso. Tu non paghi nulla in più, io invece, ricevo un compenso. Clicca qui e poi prosegui con i tuoi acquisti!

Lascio un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *